Trenitalia: risarcimento per ritardo

Il Giudice di Pace di Milano con una recente sentenza  ha disposto il risarcimento del danno biologico all'integrità fisica a favore di due passeggere della società Trenitalia che in occasione di un viaggio Milano - Palermo avevano dovuto subire i ritardi del treno. Trenitalia aveva riconosciuto loro soltanto un bonus di 20 euro, ma ben più alta è la cifra che ora dovrà corrispondere (€ 400), comprensiva anche della spese processuali. La sentenza non rappresenta una voce isolata ma si incanala in un filone di decisioni tutte proiettate nel riconoscere il maggior grado di risarcimento possibile ai clienti Trenitalia, per i ritardi del servizio. Tanto è avvenuto a Genova, dove il Giudice di Pace ha anche riconosciuto il danno esistenziale ad una passeggera per  disagi patiti a seguito del ritardo; oppure a Salerno dove il Giudice di Pace ha disposto il risarcimento di € 500 per danni patrimoniali e non patrimoniali, comprensivi dei disagi subiti a seguito dell'attesa e  dei contrattempi organizzativi venutisi a creare.