Trasporto aereo nel sistema comunitario di scambio delle quote di emissione dei gas a effetto serra

In data 18 settembre u.s. è stato reso il Parere della Commissione “in applicazione dell'articolo 251, paragrafo 2, terzo comma, lettera c), del trattato CE, sugli emendamenti del Parlamento europeo alla posizione comune del Consiglio relativa alla proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica la direttiva 2003/87/CE al fine di includere le attività di trasporto aereo nel sistema comunitario di scambio delle quote di emissione dei gas a effetto serra” - COM(2008) 548 definitivo – .

 In data 8 luglio 2008, al fine di giungere ad un accordo, il Parlamento europeo aveva adottato un pacchetto di compromesso composto da 30 emendamenti concordati con il Consiglio. In particolare, tali emendamenti riguardano:

 –       la quantità complessiva di quote da assegnare al settore dell'aviazione;

 –       la percentuale di quote da vendere all'asta;

 –       l’uso delle entrate derivanti dalla vendita all’asta delle quote;

 –       il funzionamento della riserva speciale per gli operatori in rapida crescita;

 –       il calendario e il contenuto del riesame delle disposizioni della direttiva;

 -        le esclusioni dal sistema, ivi compresa l’esenzione de minimis.

 La Commissione europea ha accolto tutti gli emendamenti, ritenendoli conformi alla finalità complessiva della proposta. La Commissione, preso atto dell’accordo tra il Consiglio ed il Parlamento, per quanto concerne la possibilità di aumentare i livelli delle vendite all’asta a partire dal 2013 nell’ambito del riesame dell'ETS, ritiene che il livello di vendite all’asta nel settore dell'aviazione dovrebbe essere del 20% nel 2013.