Sosta a pagamento per i veicoli al servizio delle persone invalide

Il disabile che, a causa della indisponibilità dei posti riservati alla sosta dei veicoli al servizio delle persone invalide, abbia parcheggiato la propria autovettura in zona tariffata, è tenuto al pagamento del corrispettivo dovuto per la sosta del veicolo.
Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, II sezione civile, con la sentenza 5 ottobre 2009, n. 21271, sottolineando l’irrilevanza dell’eventuale esposizione del contrassegno invalidi nonché l’assenza di una qualche norma di legge che consenta alle persone disabili di parcheggiare gratuitamente in uno stallo a pagamento.
Il testo della sentenza e la relativa massima possono essere consultati dagli abbonati sul corrente fascicolo della Rivista.