Sinistri e intervento del Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada

Ai fini del risarcimento dei danni subiti in conseguenza di un incidente stradale provocato da un veicolo non identificato, l’omessa denuncia dei fatti alle autorità competenti (o la mancanza di una denuncia completa in tutti i suoi elementi), non è di per sé condizione ostativa per l’accoglimento della domanda giudiziale di risarcimento del danno ad opera dell’impresa designata dal Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada.
Lo ha stabilito la Corte di Cassazione  con la sentenza n. 9939/2012 sottolineando come l’omessa denunzia (o la denunzia incompleta) costituisca solo una circostanza che, assieme agli altri elementi di prova, consente al giudice di valutare la complessiva attendibilità dei fatti sottoposti al suo giudizio, diversamente, si verrebbe ad introdurre una vera e propria condizione per l'accoglimento della domanda di risarcimento creando un'ipotesi di giurisdizione condizionata al di fuori dai casi previsti dalla legge.
Il testo della sentenza e la relativa massima sono a disposizione degli utenti sul fascicolo n. 4/2012 della Rivista.