Sicurezza stradale. Applicazione transfrontaliera della normativa in materia.

La Commissione europea ha presentato una  “Proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio per agevolare l’applicazione transfrontaliera della normativa in materia di sicurezza stradale” (doc. COM (2008)151), con l’obiettivo di agevolare l’applicazione di sanzioni nei confronti dei conducenti che commettono un’infrazione in altro Stato membro e di garantire che la normativa che disciplina le infrazioni venga applicata indipendentemente dal luogo in cui è commessa l’infrazione e dal luogo di immatricolazione del veicolo. Il sistema sopra descritto è valido, soprattutto, in relazione alle infrazioni al codice della strada rilevate con dispositivi automatici, come nel caso di eccesso di velocità, di transito con semaforo rosso o nei casi di guida in stato di ebbrezza. La proposta lascia, comunque, alla competenza degli Stati membri la disciplina del codice della strada e delle sanzioni; mira solo a garantire un sistema efficiente ed efficace di applicazione della normativa sulle principali infrazioni al codice della strada. Inoltre, la proposta mira alla istituzione di una rete europea per lo scambio elettronico di dati per l’identificazione del titolare del veicolo al fine di trasmettere la notifica al responsabile dell’infrazione.