Provvedimenti in materia di guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di stupefacenti

Il Consiglio dei Ministri, riunitosi ieri mercoledì 21 nella città di Napoli, ha approvato alcuni provvedimenti in materia di sicurezza pubblica, di emergenza rifiuti nella città di Napoli e di diminuzione del carico fiscale. Tra i vari provvedimenti è stato approvato anche un decreto legge recante misure urgenti in materia di sicurezza pubblica,  contenente modifiche al Codice della Strada. In particolare il provvedimeno in questione prevede, tra le altre disposizioni, anche pene più severe per chi guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di stupefacenti. Le modifiche riguardano:

  • l'aumento della pena dell'arresto per chi guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di stupefacenti, con l'aggiunta della previsione della revoca della patente e della confisca del veicolo;
  • modifiche alla struttura del reato di omicidio colposo e lesioni colpose, con l'elevazione del massimo edittale da 5 a 6 anni;
  • aumenti della pena in caso di lesioni gravi o gravissime procurate da chi guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di stupefacenti;
  • previsione dell'aggravante del fatto commesso da soggetto illegalmente presente sul territorio italiano;
  • estensione dei poteri e delle attività devolute alla polizia municipale e rafforzamento della cooperazione con le forze dell'ordine.