Polizia municipale e lavoro interinale

Un parere del Dipartimento della Funzione Pubblica del 26 ottobre 2007 in risposta a due questioni sollevate dalla Prefettura di Reggio Calabria ha chiarito che gli agenti di polizia municipale possono essere reclutati tramite le agenzie di lavoro interinale (c.d. lavoratori "in affitto") per essere destinati solo ed esclusivamente a mansioni d'ufficio. Non √® possibile, infatti, attribuire a questi lavoratori, che restano a pieno titolo dipendenti dell'agenzia e non diventano mai dipendenti dell'ente pubblico, la rappresentanza all'esterno dell'amministrazione. Nel caso specifico, dunque, gli agenti interinali non possono espletare funzioni di polizia (e quindi tanto meno elevare multe per infrazioni al Codice della Strada), ma devono limitarsi a svolgere servizi amministrativi senza rilevanza esterna.