Politica europea dei trasporti sostenibili

Durante la riunione della Commissione TRAN (trasporti) in data 29 novembre u.s., l’Onorevole Gabriele Albertini (Vice Presidente della Commissione TRAN) ha illustrato la sua Relazione sulla politica europea dei trasporti, relazione d’iniziativa parlamentare, importante, in particolare, sotto il profilo politico in quanto spesso può dare origine alla presentazione di proposte legislative.
La Relazione illustra un approccio su più leve, al fine di perseguire l’obiettivo della mobilità sostenibile, tramite il miglioramento tecnologico applicato alla mobilità e l’adozione di azioni volte ad accrescere la capacità e l’efficienza delle infrastrutture e ad incidere sul comportamento degli utenti. Le misure riguardano le aree urbane e metropolitane, i principali corridoi interurbani europei e, soprattutto, le regioni alpine, che rappresentano le aree più sensibili sotto il profilo della mobilità. Gli Stati membri dovranno promuovere radicali riforme fiscali volte alla produzione e  all’acquisto di veicoli meno inquinanti e più rispettosi dell’ambiente.
E' necessario monitorare le azioni proposte a livello nazionale e presentare l’atteso studio sull’internalizzazione dei costi esterni generati dal trasporto, secondo quanto previsto dalla Direttiva 2006/38/CE, che modifica la direttiva 1999/62/CE relativa alla tassazione a carico di autoveicoli pesanti adibiti al trasporto di merci su strada per l'uso di alcune infrastrutture.
Si attende che la relazione venga adottata dalla commissione TRAN durante la sessione di gennaio e poi adottata in sessione plenaria a marzo 2008.