Pagamento delle sanzioni pecuniarie

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con la nota prot. n. 0047502 del 5 giugno 2008, è intervenuto sul tema delle modalità di pagamento delle sanzioni pecuniarie relative alle infrazioni al Codice della Strada. Aderendo ad un'interpretazione strettamente letterale degli artt. 202 CdS e 387 del Regolamento d'esecuzione, il Ministero sostiene che sia possibile pagare l'importo dovuto direttamente all'organo accertatore, il quale deve rilasciare apposita quietanza di pagamento. Le polizie locali, quindi, devono organizzarsi predisponendo un apposito servizio di sportello ed un'adeguata modulistica. Questo parere sembra escludere la possibilità di avvalersi del servizio tesoreria del Comune, prospettando un notevole aggravio a livello organizzativo per le polizie locali e la sottrazione di personale dalle attività di controllo per poter espletare l'attività di sportello.