Disposizioni in materia di circolazione e di sicurezza stradale nonché delega al Governo per la riforma del codice della strada di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285.

La Commissione IX Trasporti alla Camera, ha proseguito, in data 19 dicembre, l'esame del provvedimento n. 2480-B, rinviato nella seduta del 7 novembre 2007. Il Presidente Meta ha proposto di effettuare la discussione soltanto su proposte emendative più rilevanti, e di eliminare tutti gli altri emendamenti che risultano irricevibili a norma dell’art. 70 del regolamento interno. Le proposte emendative più importanti riguardano:  la cosiddetta «guida accompagnata», l'inasprimento della sanzione accessoria della sospensione della patente di guida a carico dei conducenti in stato di ebbrezza, la previsione di aggravanti per chi, in stato di ebbrezza, provoca morti e feriti, l'abolizione del divieto, per gli esercizi commerciali, di vendere bevande alcoliche dopo le 2 di notte e gli interventi sull'infrastruttura stradale, con particolare riguardo alla sostituzione delle barriere stradali e all'adeguamento della segnaletica stradale. Il presidente Meta ritiene che queste modifiche da apportare al testo del Senato siano veramente essenziali, e che occorra creare le condizioni affinché l'altro ramo del Parlamento condivida le finalità di tale ulteriore attività emendativa e approvi quindi, sollecitamente e definitivamente, il testo senza rinviarlo nuovamente alla Camera.  Alla fine del dibattito si è convenuto di rinviare la discussione ad altra seduta in modo da poter svolgere ulteriori approfondimenti e verifiche tra i gruppi al fine di valutare se sulle proposte emendative indicate ci sia un orientamento unanimemente favorevole.