Autorizzazione al trasporto di animali vivi

Con il provvedimento 20 marzo 2008 recante “Accordo,  ai  sensi dell'articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997,  n.  281,  tra il Governo, le regioni e le province autonome di Trento   e   di   Bolzano,   concernente   «Prime   disposizioni  per l’autorizzazione  al  trasporto  di  animali  vivi”  (Rep.  atti  n. 114/Csr) (in GU n. 118 del 21-5-2008 ) sono dettate le procedure da seguire per il rilascio delle autorizzazioni in caso di trasporto di animali vivi. Ciò in attuazione:

- del  Regolamento   (CE)  n.  1/2005  del  Consiglio sulla protezione degli animali durante il trasporto e  le  operazioni  correlate,   che prevede che  per  i  mezzi di trasporto su strada che trasportino animali per lunghi  viaggi  sia  necessario  il  possesso  di  un  certificato di omologazione

- del  Regolamento  (CE)  n.  1255/97  che prevede che ciascuna  autorizzazione del trasportatore, rilasciata dall’autorità competente,  venga  contrassegnata da un numero unico nazionale e che le  autorizzazioni  rilasciate  per  i  trasportatori  che effettuino lunghi  viaggi,  debbano  anche  essere  registrate  in una base dati elettronica.

 

Il testo è consultabile su questa Rivista.