• Giurisprudenza
  • Limiti di velocità
  • Dott.ssa Maristella Giuliano

Visibilità delle postazioni di rilevamento elettronico della velocità

Giudice di pace di Vasto
Sentenza n. 264 del 30 agosto 2014

Eccesso di velocità – rilevamento elettronico – visibilità della postazione – segnalazione della postazione - dichiarazioni del pubblico ufficiale - verbale – fede privilegiata - esclusione

 

Eccesso di velocità – rilevamento elettronico – visibilità della postazione – segnalazione della postazione - dichiarazioni del pubblico ufficiale - verbale  – fede privilegiata - esclusione

In materia di rilevamento elettronico della velocità, il legislatore ha stabilito come necessari i requisiti della visibilità e della segnalazione della postazione di rilevamento, per dare concreta attuazione al principio della trasparenza dell’azione della P.A. E’ la P.A. (nel caso di specie il Comune) che deve fornire la prova della visibilità e della segnalazione della postazione, non ritenendosi sufficiente affermare genericamente nel verbale di avere rispettato le prescrizioni di legge o di aver posizionato un’apparecchiatura in modo visibile. Tali affermazioni non sono dotate di valenza probatoria privilegiata perché provenienti da un pubblico ufficiale, in quanto il concetto di visibilità della postazione è legato alla percezione sensoriale dell’operatore e non è un dato oggettivo e inconfutabile.