• Normativa
  • Veicoli ed equipaggiamenti
  • Dott.ssa Daniela Mascaro e Dott. Andrea Guerci

Utilizzo luci d'angolo

Circolare del Ministero dell'Interno
n. 300/A/1/29115/105/19/1/2 del 18 dicembre 2007

 

Ministero dell'Interno

Circ. n. 300/A/1/29115/105/19/1/2 del 18.12.07

 
Luci d’angolo


- AI COMPARTIMENTI POLIZIA STRADALE

 LORO SEDI


e, per conoscenza,

- AL CENTRO ADDESTRAMENTO POLIZIA DI STATO

 CESENA

 È stato segnalato che alcuni organi di polizia stradale stanno procedendo alla contestazione di illeciti per indebito utilizzo dei proiettori fendinebbia (art. 153 C.d.S.) quando, invece, sono in funzione le “luci d’angolo” di cui all’articolo 151, comma 1, lettera p-quater C.d.S.
 Sull’argomento, sentito anche il competente Ministero dei Trasporti, è stato chiarito che il Regolamento ECE 048 prevede la possibilità di installazione facoltativa delle predette luci con modalità di funzionamento previste dal medesimo regolamento. In particolare si tratta di luci il cui funzionamento è attivato alle seguenti condizioni:

- quando sono accesi anche i proiettori anabbaglianti o abbaglianti;

- non devono poter essere attivati a velocità superiore a 40 km/h;

- quando viene variato l’angolo di sterzatura dalla posizione di marcia rettilinea verso il lato del veicolo cui sono dirette le ruote durante la sterzatura stessa e/o quando viene utilizzato l’indicatore di direzione sullo stesso lato del veicolo;

- i dispositivi devono spegnersi automaticamente quando l’indicatore di direzione si disinserisce e/o quando l’angolo di sterzatura viene riportato alla posizione iniziale di marcia.

 Si rappresenta, infine, che il conducente non può intervenire sul dispositivo e che, a richiesta del costruttore, può essere omologato ed installato su tutti gli autoveicoli.

 Per completezza si allega stralcio del Regolamento ECE 048.
 

 IL DIRETTORE DEL SERVIZIO
 Dr. A. Giannella
 
All.: omissis

 

Documenti allegati