• Normativa
  • Sanzioni accessorie
  • Dott.ssa Daniela Mascaro e Dott. Andrea Guerci

Sequestro e fermo amministrativo del veicolo: nuove procedure

Circolare del Ministero dell'Interno
prot. n. 300/A/1//101/20/21/4 dell'11 febbraio 2008

 

MINISTERO DELL'INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
DIREZIONE CENTRALE PER LA POLIZIA STRADALE. FERROVIARIA. DELLE COMUNICAZIONI
E PER I REPARTI SPECIALI DELLA POLIZIA DI STATO
N.300/A/1//101/20/21/4 Roma, 11 FEB. 2008
OGGETTO: Articoli 213 e 214 C.d.S -Nuove procedure per l'applicazione della misura cautelare del sequestro amministrativo e della sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo.
-ALLE QUESTURE DELLA REPUBBLICA LORO SEDI -AI COMPARTIMENTI DELLA POLIZIA STRADALE LORO SEDI -ALLE ZONE POLIZIA DI FRONTIERA LORO SEDI -AI COMPARTIMENTI DELLA POLIZIA FERROVIARIA
LORO SEDI AI COMPARTIMENTI DELLA POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI LORO SEDI
e, per conoscenza,
-ALLE PREFETTURE DELLA REPUBBLICA LORO SEDI -AI COMMISSARIATI DI GOVERNO PER LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO-BOLZANO -ALLA PRESIDENZA DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA VALLE D'AOSTA AOSTA -AL MINISTERO DEI TRASPORTI Dipartimento dei Trasporti Terrestri ROMA -AL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Dipartimento per l'Amministrazione Penitenziaria ROMA
-AL MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI Corpo Forestale dello Stato ROMA
-AL COMANDO GENERALE DELL'ARMA DEI CARABINIERI ROMA -AL COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA ROMA
-AL CENTRO ADDESTRAMENTO POLIZIA DI STATO CESENA

Si fa seguito alla circolare n. 300/A/1/26711/101/20/2114 del 21 settembre 2007, con la quale sono state fornite le nuove istruzioni operative agli organi di polizia stradale, per l'applicazione della misura cautelare del sequestro amministrativo e della sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo,
In proposito, a seguito di alcuni quesiti avanzati in questa prima fase di applicazione della nuova procedura si forniscono i seguenti chiarimenti:
l. Sequestro e fermo di motoveicoli diversi dai motocicli.
La procedura speciale prevista dall'art 213 per il sequestro dei ciclomotori e dei motocicli, che impone all'operatore di polizia di farli in ogni caso recuperare e custodire presso un custode-acquirente convenzionato, non trova applicazione nel caso in cui oggetto della misura cautelare sia un motoveicolo diverso dal motociclo. Di conseguenza, si rende necessario specificare che i paragrafi 3° e 4° del punto 3 della circolare n. 300/A/1/26711/101/20/2114 soprarichiamata (Procedura per il sequestro ed il fermo amministrativo di ciclomotori e motocicli), devono essere sostituiti dai seguenti:
"Analoga procedura si applica per i ciclomotori ed i motocicli sequestrati a seguito dell'accertamento di reati commessi alla guida di tali mezzI.
Salvo i casi di fermo amministrativo di cui all'art. 171 c.d.S (1), la citata disciplina, in quanto compatibile, si applica anche per il fermo amministrativo di ciclomotori e motocicli che, perciò, non possono essere mai affidati in custodia al proprietario o al trasgressore, ma fatti depositare presso il custode-acquirente convenzionato".
2. Trasporto dei veicoli sequestrati o fermati affidati ad un custode-acquirente
Qualora il veicolo oggetto della misura cautelare del fermo o del sequestro sia nelle condizioni di circolare e non vi siano motivi ostativi che ne pregiudicano la circolazione (ad esempio la mancanza della copertura assicurativa per la responsabilità civile art. 193 C.d.S.), questo può essere affidato e condotto da un dipendente del custode-acquirente o da soggetti accreditati, presso un luogo di custodia convenzionato senza che lo stesso sia trasportato utilizzando un mezzo idoneo al soccorso.
3. Intervento del custode-acquirente convenzionato in ambito autostradale.
Nei casi in cui gli organi di polizia stradale siano chiamati ad applicare le misure cautelari del fermo e del sequestro in ambito autostradale, si ritiene sia consentito avvalersi dei custodi-acquirenti o dei soggetti da loro accreditati, in quanto trattasi di un'attività diversa dal soccorso stradale o dalla rimozione dei veicoli di cui all'articolo 175, comma 12 C.d.S., quest'ultima consentita solo agli enti e alle imprese appositamente autorizzate.
Con l'occasione, si trasmette una nuova versione della "scheda di descrizione dello stato del veicolo" (foglio 2 degli allegati n. 6, 7 e 8) realizzata in collaborazione con l'Agenzia del Demanio per renderla più aderente alle esigenze connesse all'informatizzazione del sistema di gestione dei veicoli sequestrati o fermati, che sostituisce i corrispondenti allegati della circolare n. 300/A/1/26711/101/20/21/4 del 21 settembre 2007.

IL DIRETTORE CENTRALE

All.: vedi file pdf.

 

Documenti allegati