• Normativa
  • Velocipedi
  • Dott.ssa Daniela Mascaro e Dott. Andrea Guerci

Scorte tecniche alle competizioni ciclistiche su strada

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
DETERMINA 22 luglio 2014

 

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI
DETERMINA 22 luglio 2014

Modifiche al disciplinare per le scorte  tecniche  alle  competizioni
ciclistiche su strada, approvato con provvedimento  del  27  novembre
2002, e successive modificazioni e integrazioni. (14A07894)

(GU n.242 del 17-10-2014)

 
 
 
                      IL CAPO DEL DIPARTIMENTO
                  per i trasporti, la navigazione,
                 gli affari generali ed il personale
         del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti
 
 
                           di concerto con
 
 
                        IL CAPO DELLA POLIZIA
             Direttore generale della pubblica sicurezza
                     del Ministero dell'interno
 
  Visto il disciplinare per  le  scorte  tecniche  alle  competizioni
ciclistiche su strada, approvato con provvedimento  dirigenziale  del
Ministero delle infrastrutture e dei trasporti  di  concerto  con  il
Ministero dell'interno del  27  novembre  2002,  come  modificato  ed
integrato con provvedimenti dirigenziali del Ministero dei  trasporti
di concerto con il Ministero dell'interno del 19 dicembre 2007 e  del
27 febbraio 2012;
  Visti gli articoli 15, 16 e 17 del  decreto  legislativo  30  marzo
2001, n. 165, come modificato  dal  decreto  legislativo  27  ottobre
2009, n. 150;
  Considerata l'esigenza, rappresentata dalla Federazione  Ciclistica
Italiana, di  migliorare  l'efficacia  dell'azione  di  tutela  della
sicurezza stradale durante le competizioni ciclistiche su strada;
  Vista la proposta di modifica avanzata dalla Federazione Ciclistica
Italiana;
 
                             Determina:
 
  1. Sono apportate le allegate  modifiche  al  disciplinare  per  le
scorte tecniche alle competizioni ciclistiche  su  strada,  approvato
con provvedimento dirigenziale del Ministero delle  infrastrutture  e
dei trasporti di  concerto  con  il  Ministero  dell'interno  del  27
novembre  2002,  come  modificato  ed  integrato  con   provvedimenti
dirigenziali del Ministero dei trasporti di concerto con il Ministero
dell'interno del 19 dicembre 2007 e del 27 febbraio 2012.
  2. Le disposizioni inerenti i veicoli e l'attivita' di formazione e
abilitazione delle scorte  tecniche,  come  modificate  dal  presente
provvedimento, entrano in vigore il trentesimo giorno dalla  data  di
pubblicazione.
  3. Il  presente  provvedimento  verra'  pubblicato  nella  Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana.
    Roma, 22 luglio 2014
 
      Il Capo del Dipartimento per i trasporti, la navigazione,
                 gli affari generali ed il personale
         del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti
                               Fumero
 
                        Il Capo della Polizia
             Direttore generale della pubblica sicurezza
                     del Ministero dell'interno
                                Pansa

Registrato alla Corte dei conti il 6 agosto 2014
Ufficio di  controllo  atti  Ministero  delle  infrastrutture  e  dei
trasporti e del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio
e del mare, foglio n. 3256

                                                             Allegato
MODIFICHE AL DISCIPLINARE PER LE SCORTE  TECNICHE  ALLE  COMPETIZIONI
  CICLISTICHE SU STRADA APPROVATO CON PROVVEDIMENTO DEL  27  NOVEMBRE
  2002 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI E INTEGRAZIONI.
    1. All'articolo 2, comma 1, dopo le parole «ovvero di  categoria»
sono aggiunte le seguenti:
      «A2 o».
    2. All'articolo 3, comma  6,  le  parole  «almeno  12  ore»  sono
sostituite dalle seguenti:
      «almeno 9 ore».
    3. All'articolo 3-bis, comma 2, le parole  «almeno  6  ore»  sono
sostituite dalle seguenti:
      «almeno 5 ore».
    4. All'articolo 5, dopo il comma 5 e' inserito il seguente:
      «5-bis. Le disposizioni di cui al comma 1, lettera a), c) e  d)
si applicano altresi' al veicolo del direttore di gara».
    5. All'articolo 7-bis, dopo il comma 3 e' inserito il seguente:
      «3-bis.  Nell'ambito  dell'efficacia   spaziale   e   temporale
dell'ordinanza di sospensione temporanea della  circolazione  di  cui
all'art. 9, comma 7-bis, del decreto legislativo 30 aprile  1992,  n.
285, i concorrenti e gli altri soggetti ammessi  a  partecipare  alla
competizione, sono tenuti a rispettare esclusivamente  i  regolamenti
sportivi approvati dal CONI. Il direttore di gara, conformemente alle
disposizioni dei regolamenti sportivi, puo' vietare ai  soggetti  che
costituiscono pericolo o  intralcio  alla  sicurezza  della  gara  di
seguire o precedere i concorrenti».