• Giurisprudenza
  • Sanzioni accessorie
  • Dott.ssa Maristella Giuliano

Sanzioni amministrative e buona fede del trasgressore

Corte di Cassazione II sez. civile
10 aprile 2008, n. 9434

Circolazione stradale – Art. 126, comma 7 Codice della strada – Patente scaduta – Sanzioni – Buona fede – Irrilevanza.

 

Il conducente sorpreso a circolare con patente scaduta di validità non può invocare la buona fede per sottrarsi all’applicazione delle sanzioni di cui all’art. 126, comma 7 Cod. strada. Infatti, nell’illecito amministrativo, la buona fede rileva come causa di esclusione della responsabilità solo qualora ricorrano elementi positivi idonei ad ingenerare nell’autore della violazione il convincimento della liceità della sua condotta mentre l’art. 126 Cod. strada pone una presunzione di colpa a carico del trasgressore.

 

Documenti allegati