• Giurisprudenza
  • Urbanistica, territorio e infrastrutture
  • Dott.ssa Maristella Giuliano

Regolazione circolazione nei centri abitati

Corte di Cassazione I sez. civile
5 ottobre 2006 n. 21432

Art. 7 cod. Strad. – regolazione circolazione in centri urbani - ordinanza del sindaco – divieto di attività di meretricio – eccesso di potere – sussistenza – illegittimità del provvedimento – disapplicabilità

 

E’illegittimo in quanto viziato da eccesso di potere il provvedimento con cui il sindaco vieti ex. art. 7 cod. strad. l’attività di meretricio. La norma de qua, infatti, prevede che la potestà di regolamentazione della circolazione possa avvenire per motivi inerenti la sicurezza della circolazione stessa oltre che per  motivi connessi alla sicurezza e  alla salute pubblica. Non rientra nei motivi indicati dall’art. 7 cod. strad. la disciplina dell’ordine pubblico. Per questo il provvedimento del sindaco che vieti la fermata dei veicoli per effettuare contrattazioni di prestazioni sessuali è illegittimo e come tale disapplicabile dal GO ex artt. 4 e 5 LAC.

 

Documenti allegati