• Approfondimenti e Articoli di dottrina
  • Assicurazioni e responsabilità civile

Proposta di modifica della Motor Insurance Directive

Lucia Vecere (Dirigente Ufficio Mobilità e Sicurezza Stradale ACI e Direttore Rivista Giuridica ACI della Circolazione e dei Trasporti on line)
21 febbraio 2019

Proposta di modifica della Motor Insurance Directive. Adozione della Relazione del Parlamento europeo sulla proposta dell'Internal Market Commitee.

 

Il 13 febbraio il Parlamento europeo ha adottato la relazione finale sulla proposta dell’ Internal Market Committee di riformare sulla proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio recante modifica della direttiva 2009/103/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 settembre 2009, concernente l'assicurazione della responsabilità civile risultante dalla circolazione di autoveicoli e il controllo dell'obbligo di assicurare tale responsabilità (COM(2018)0336 – C8-0211/2018 – 2018/0168(COD).

La risoluzione adottata estende la protezione giuridica per gli automobilisti che viaggiano all'estero (vedi approfondimento in Rivista Giuridica dell’8 febbraio 2019) ma non ha tuttavia incluso la previsione dell’estensione del beneficio del riconoscimento reciproco dei sistemi di bonus-malus assicurativi in tutta Europa.

La posizione del Parlamento ha fatto proprie le proposte della Commissione relative a:

• Permettere il risarcimento delle vittime quando le compagnie di assicurazione falliscono;

• Rafforzare le misure contro la guida non assicurata;

• Garantire alle vittime l'accesso alle segnalazioni di incidenti;

• Armonizzare ad un periodo 4 anni il termine di prescrizione per la presentazione della richiesta all’assicurazione da parte del per gli automobilisti coinvolti in un incidente;

• Garantire un livello minimo di copertura assicurativa.

Nelle considerazioni alle previsioni della direttiva che escludono le biciclette elettriche, i segway e gli scooter elettrici, perché per dimensioni non dovrebbero causare danni di grave entità, tuttavia, viene precisato che per gli utenti dovrebbero essere coinvolti in un incidente con tali dispositivi, dovrebbero essere adottati criteri di risarcimento appropriati.

Informazioni relative all’iter parlamentare al link sotto indicato: www.europarl.europa.eu/doceo/document/A-8-2019-0035_IT.html