• Giurisprudenza
  • Contestazione, verbalizzazione e notificazione
  • Dott.ssa Maristella Giuliano

Nullità verbale di contestazione

Giudice di Pace di Napoli
9 aprile 2008

Infrazioni al Codice della strada – Verbale di contestazione – Notifica – Difformità tra verbale notificato e verbale depositato – Nullità. Infrazioni al Codice della strada – Verbale di contestazione – Omessa indicazione marca veicolo – Nullità.

 

È nullo il verbale di accertamento di una infrazione al Codice della strada se il provvedimento notificato al trasgressore risulta difforme da quello redatto dall’agente verbalizzante e depositato dal Comune.
È da considerare, altresì, nullo il verbale di contestazione di una infrazione al Codice della strada se non è stata specificata, dall’agente accertatore, la marca del veicolo non essendo sufficiente la semplice indicazione dello stesso.
SVOLGIMENTO DEL PROCESSO - Con ricorso depositato il …10.07, ... omissis ... propone opposizione avverso il processo verbale n° …/07 del …07.07, notificato il …10.07, con cui gli viene ingiunto il pagamento di € 87,40 per infrazione ex art. 158, co. 1-5, CdS (sosta sul marciapiedi). Eccepisce, in via preliminare, la difformità tra il verbale notificato e quello redatto dal verbalizzante. Pone in evidenza la mancata contestazione immediata, mentre quella verbalizzata risulta generica e non sufficiente ai fini del provvedimento sanzionatorio, non essendo espressamente indicati i motivi della mancata contestazione. In subordine, eccepisce l'incompleta ed insufficiente indicazione degli elementi necessari per l'individuazione del luogo esatto e del tipo di veicolo, per cui potrebbe trattarsi di un errata trascrizione del numero di targa. Eccepisce, infine, il difetto di notifica del verbale notificato al portiere. All'udienza di comparizione del 26.03.08, è presente, con regolare delega, l'avv.to …, che si riporta al ricorso e ne chiede il pieno accoglimento. Nessuno è comparso da parte della PA. Risultano depositati atti da parte del Comune di Napoli, relativi al caso in esame. Il G. di P. definisce il giudizio, dando lettura del separato dispositivo, allegato al verbale di causa. MOTIVI DELLA DECISIONE - Il ricorso di ... omissis ... è meritevole di accoglimento. Tra i motivi di opposizione esposti dal ricorrente, assume carattere prevalente quello relativo alle difformità riscontrate (e tempestivamente eccepite) tra il verbale depositato dal Comune e quello notificato. Infatti, non è sufficiente la semplice indicazione autoveicolo senza specificare la marca dello stesso. Inoltre, il verbale notificato non è sottoscritto dall'Agente verbalizzante, mentre quello depositato dal Comune è contrassegnato da un'illeggibile sigla e non è indicato il numero civico di via F. Crispi, strada notoriamente lunga di Napoli. La natura della vertenza e le ragioni che hanno portato all'accoglimento del ricorso, giustificano la compensazione delle spese di giudizio. P.Q.M. Il Giudice di pace, definitivamente pronunziando, visto l'art. 23 L. 689/81, così provvede: Accoglie il ricorso e, per l'effetto, annulla il processo verbale n° …/07 del …07.07. Compensa le spese di giudizio.
Testo della sentenza da Dirittoinrete.com. Rubrica e massima a cura del Comitato di Redazione della Rivista Giuridica ACI.

 

Documenti allegati