• Giurisprudenza
  • Guida in stato di ebbrezza o sotto l'influenza di stupefacenti ed omicidio stradale
  • Dott.ssa Maristella Giuliano

Irrilevanza dell'esame delle urine ai fini dell'accertamento dello stato di ebbrezza alcolica ex art 186 CdS

Corte di Cassazione Sezione IV Penale – Presidente Brusco
Sentenza n. 27005 del 25 giugno 2015

 

 

Art. 186 CdS – guida in stato di ebbrezza alcolica – livello di alcol nel sangue – accertamento – esame urine – non rilevante

Nel caso di guida in stato di ebbrezza, disciplinato dall’art. 186 del codice della strada, la prova della quantità di alcol presente nel sangue del conducente, al momento della guida, deve essere fornita attraverso un’indagine tossicologica che sia prossima cronologicamente al fatto. Tale indagine deve essere compiuta con l’alcoltest non rilevando a tal fine l’esame delle urine, che indica la quantità di etanolo presente nelle urine ma non reca alcuna attendibile informazione scientifica in merito alla quantità di alcool contenuta nel sangue al momento della realizzazione del fatto.