• Giurisprudenza
  • Limiti di velocità
  • Dott.ssa Maristella Giuliano

Eccesso di velocità: accertamento a mezzo di apparecchiatura elettronica e collocazione della postazione di rilevamento

Giudice di Pace Verolanuova
20 settembre 2012

Infrazioni al Codice della Strada - Eccesso di velocità – Accertamento a mezzo di apparecchia elettronica – L. n. 120/10, art. 25, comma 2 – Distanza minima tra il dispositivo di controllo e il segnale indicante il limite di velocità – Omissione – Illegittimità della sanzione inflitta.

 

La sanzione amministrativa inflitta al conducente di un veicolo per l’infrazione di cui all’art. 142 c.s. (eccesso di velocità), accertata a mezzo di apparecchiatura elettronica, è da ritenersi illegittima se la postazione di rilevamento della velocità risulta posizionata, rispetto al segnale che indica il limite massimo di velocità consentito ai veicoli in transito sul tratto di strada interessato, ad una distanza inferiore rispetto a quella prevista dalla legge il cui scopo è, essenzialmente, quello di consentire agli automobilisti di rallentare in sicurezza senza dover effettuare manovre improvvise che possono ingenerare situazioni di grave pericolo per l’incolumità degli utenti della strada.

 

Documenti allegati